Categorie

Iscriviti alla Newsletter

Degli avvenimenti attorno a noi ci fanno riflettere su come, noi stessi, non siamo padroni della nostra vita.

Pianificare…ma per cosa?

Ogni giorno siamo sommersi da informazioni e notizie, a volte belle e talvolte brutte. Ripensare a un evento tragico come la morte di una giovane donna, divenuta madre da solo un mese è straziante e non trova risposte. Perché pianificare tutto o quasi del nostro futuro? Per vedere poi i nostri progetti andare in fumo? Non è che abbiamo molte alternative ma trovo che sia veramente frustrante non poter far nulla di fronte a determinati eventi che sono più grandi di noi. Se penso che ognuno di noi potrebbe essere quella giovane donna, a cui è stato negato il futuro, la gioia di vedere i primi passi del proprio bimbo, di insegnargli a mangiare, ad amare, a riconoscere il bene dal male, a non fidarsi delle persone.

Un cammino difficile da creare

La vita è un dono e come dice la parola stessa, non lo chiediamo. Essendo un dono ci insegnano che va rispettato e conservato, usato al meglio. Perché poi la vita è così crudele? Il destino a volte si prende gioco di qualcuno di noi, ma lo fa pesantemente. Bisogna essere veramente coraggiosi a vivere nel 2020, con tutte le difficoltà, le incertezze, i timori e un bagaglio pieno di rinunce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

H&M Foundation, una donazione di 1,3 milioni di dollari per le lavoratrici in Bangladesh

Lun Lug 20 , 2020
La non-profit H&M Foundation sta avviando un progetto a lungo termine per sostenere le donne che lavorano nel settore dell’abbigliamento in Bangladesh, a partire dalle […]